22 Settembre 2020
Interviste
percorso: Home > Interviste > Interviste

Un primo resoconto

Interviste
14-11-2017 - Intervista a Presidente Giancarlo Patera
FC COLOGNO, IL "PRES" GIANCARLO PATERA: "RISULTATI FIGLI DELL'INESPERIENZA. CREDO MOLTO NEL PROGETTO SUI GIOVANI"
Primo anno "vero" per la nuova società di Cologno nel campionato di 1° categoria (girone L). Un impatto vissuto sempre con grande entusiasmo che però sta mostrando alcuni passi falsi tipici di chi esordisce in realtà nuove. La classifica li vede infatti appena sopra la zona play-out. Un aspetto che però non sembra interessare particolarmente al presidente Giancarlo Patera, personaggio di grande carisma sempre molto attaccato a tutto il movimento fc Cologno!
1. Presidente, a distanza di dieci giornate come giudichi la stagione della prima squadra al suo esordio in categoria?
Il mio giudizio non può essere che positivo. Bisogna considerare che questa squadra è composta da giovanissimi ragazzi cresciuti nel nostro vivaio e che solo l'anno scorso la maggior parte di loro, disputava un campionato Regionale di fascia B, poi conclusosi con la vittoria. Quindi era logico e naturale che incontrassero delle difficoltà dovute appunto al doppio salto di categoria e di conseguenza a una mancanza di esperienza. Pertanto non posso essere che orgoglioso di tutti loro e di quanto hanno fatto fino ad'ora i miei “enfants terribles”.
2. A parer nostro la squadra che più sta sorprendendo è la Juniores regionale, una matricola fin qui fantastica! Concordi?
E come potrei non concordare!? Anche in questo caso parliamo di ragazzi cresciuti nel nostro vivaio che si è ulteriormente impreziosito con la incorporazione della Accademia Cologno. Ma una nota di merito particolare va al nostro mister Vittorio Zupo che sta raccogliendo i frutti di un lavoro cominciato ormai da qualche anno. E' uno dei nostri concetti sportivi far crescere i ragazzi con lo stesso mister per una durata stabilita in tre anni e questa linea ci sta ripagando. A inizio stagione si pensava che anche loro pagassero il doppio salto di categoria da Allievi Provinciali a Juniores Regionale A, e invece a parte qualche svarione (vedi le 5 reti subite dal Basiano) stanno andando oltre ogni nostra più rosea previsione. Davvero da applausi!
3. Come state lavorando sul settore giovanile?
Il nostro settore giovanile è da sempre stato oggetto di “pescaggio” da parte di società più accreditate sulla carta di noi, soprattutto da squadre professioniste. Questo è un segno inequivocabile che la qualità è sempre stata al di sopra della media. Da quest'anno però, abbiamo voluto dare una svolta qualitativamente decisiva all'interno settore, ingaggiando un team di professionisti la “All Soccer” che altro non è che una scuola di perfezionamento, capitanata egregiamente dall'ex giocatore professionista e attuale responsabile a livello Europeo del Milan Camp, Mariano Vaccaro. Sono diverse le squadre professioniste che affidano il loro settore giovanile a questa scuola di perfezionamento e da qualche mese a questa parte ne comprendo meglio le ragioni. Sono Encomiabili ! Ci tengo a precisare che i costi sostenuti per questo importante investimento, provengono dalla “autotassazione” dei ragazzi della Prima Squadra.
4. In che senso autotassazione?
Nel senso che hanno accettato di non percepire alcun rimborso sposando in pieno il nostro progetto. Noi abbiamo deciso di investire nel settore giovanile quei rimborsi che invece solitamente andrebbero riconosciuti in questa categoria.
5. Alla vostra presentazione, l'anno scorso, si parlava di progetti molto ambiziosi. Siete sempre su quella linea di pensiero?
Certamente! Non è cambiata di una sola virgola. Ci crediamo molto e in questi primi 3 anni tutto è andato molto bene. A Giugno del 2014 abbiamo creato una Prima Squadra e siamo partiti dalla terza categoria con dei ragazzi cercati nel territorio, oggi, abbiamo una Squadra in Prima Categoria e una Juniores Regionale A. Non credo che nei prossimi anni tutto prosegua con la stessa rapidità, ogni categoria ha le sue complessità, ma noi procederemo con la stessa convinzione e determinazione cercando di rispettare il più possibile la nostra tabella di marcia. Abbiamo scalato tre categorie in tre anni, e in fin dei conti ne mancano “solo” altre tre, siamo quindi nel bel mezzo del cammino di nostra vita e se ci abbiamo messo tre anni ad arrivarci anche se ce ne dovessimo mettere altri 4/5 per arrivare nei professionisti non cambia nulla, questo è il nostro obiettivo e non lo perderemo mai di vista e su questo non ci piove!


scritto da Calcio in Brianza

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy

torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio